La natura che ti fa bene

Dimmi che pelle hai e ti dirò che crema usare!

Dimmi che pelle hai e ti dirò che crema usare!

 

 

 

Un cosmetico può essere adatto per qualsiasi tipo di pelle molto raramente. Una crema che per il tuo viso può essere perfetto, risulta poco funzionale per la pelle della tua amica.

Ognuno di noi ha una pelle con caratteristiche particolari che dipendono dalla genetica, dall’età, dallo stress, dai trattamenti, dagli effetti dell’esposizione solare (o della non esposizione), dai prodotti utilizzati e da tanti altri fattori.

Classificazione della pelle:

-Pelle secca
-Pelle grassa (oleosa, oppure impura a tendenza acneica)
-Pelle mista
-Pelle cuperosica

 

 

 

 

I tipi di pelle: la pelle secca

E’ credenza comune che una pelle secca sia un tipo di pelle a cui è venuto a mancare il nutrimento, ma non è così. Una pelle secca è in realtà una pelle che, producendo poco sebo, tende a disidratarsi.

La protezione impermeabile, normalmente costituita dalla giusta quantità di sebo prodotta, nei casi di secchezza cutanea viene a mancare, provocando una eccessiva fuoriuscita di liquidi con conseguente disidratazione.

Paradossalmente la secchezza, pur essendo causata da una disidratazione, si sente in special modo proprio nel momento in cui laviamo il viso. La sensazione che si prova è come se la pelle ‘tirasse’.

La pelle secca si manifesta come visibilmente arida e opaca.

L’errore comune che si fa nel trattamento di questo tipo di pelle è di curarla con preparati con una quota eccessiva di grassi.

I grassi certo servono, perché creano una specie di barriera che aiuta la pelle a far in modo che i liquidi interni non si disperdano all’esterno, ma non risolvono interamente il problema di questo tipo di pelle che è costituito anche da un bisogno di idratazione.

Per questo è molto importante utilizzare, oltre a creme con una giusta quantità di grassi, attivi specifici come l'acido ialuronico. 


 

 

 

I tipi di pelle: la pelle grassa

La pelle grassa può essere di due tipi: oleosa, oppure impura con tendenza acneica.

-Pelle oleosa
Si tratta di una pelle che l’eccessiva produzione di sebo rende lucida e unta.
In questo caso non bisogna usare sostanze troppo sgrassanti e prodotti troppo aggressivi, perché questo potrebbe provocare un “effetto rebound” e cioè rendere la pelle ancora più oleosa. Bisognerebbe invece cercare di attuare una giusta skin care quotidiana, con prodotti delicati che riescano ad asciugare senza aggredire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


-Pelle impura a tendenza acneica
La causa di una pelle impura a tendenza acneica è un’eccessiva produzione di cheratina che va a depositarsi nel bulbo pilifero, mischiandosi ad altre sostanze come sebo, smog e residui di cosmetici, formando punti neri e comedoni.
Non è detto che la pelle acneica sia anche oleosa, quindi è possibile che sia necessario fare ancora più attenzione evitando sostanze troppo aggressive e sgrassanti, ma avere molta cura e costanza nella pulizia e nell’utilizzare sostanze assorbenti, come fondi minerali anche non colorati, gel astringenti, tonici adatti, come il tonico al salicilico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



I tipi di pelle: la pelle mista

La pelle mista è un incrocio tra una pelle normale o secca e una pelle grassa. Normalmente la zona oleosa o acneica si concentra nella T disegnata da fronte, naso e mento, mentre il resto del viso ha caratteristiche diverse.

In questo caso si devono trattare le zone in modo differente, utilizzando sostanze specifiche per quelle zone.

I tipi di pelle: la pelle couperosica

La pelle couperosica è una pelle molto delicata che tende al rosaceo. Si tratta di un arrossamento dovuto a continue infiammazioni che tendono a dilatare i piccolissimi vasi sanguigni presenti sulle guance. Va trattata con sostanze lenitive e delicate assolutamente non sgrassanti come camomilla, amamelide e mirtillo. Consigliati gli attivi antiossidanti come le vitamine E e C.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Come riconoscere il proprio tipo di pelle

Se non conosci il tuo tipo di pelle, prima di avventurarti in diagnosi fai da te, ti consiglio di rivolgerti a centri specializzati.

Negli ultimi tempi ci sono alcune farmacie “illuminate” che offrono questo tipo di servizio gratis!

 

Altri Post